ANCORA UN MAGNIFICO POMERIGGIO ALLE CAPANNELLE

Mancano otto giorni al derby day, il momento più alto e più atteso dal turf italiano. Capannelle sarà ovviamente palcoscenico e teatro della indimenticabile giornata. Prima tuttavia ancora una bella domenica da vivere con le corse e con i cavalli, oltre che con tutte le consuete manifestazioni collaterali che accompagnano i giorni di corse alle Capannelle. Sette corse, una listed, una maiden per i due anni, una per i ,tre, un Handicap Principale, una prova per i GR e in tutto cinque handicap. Proprio una giornata da non perdere con una corsa in pista dritta, quattro in pista grande, due sul dirt e con distanze dai 1200 ai 2400 metri. La listed sui 1600 metri è congiuntamente dedicata a Patrizio Galli indimenticabile amico dell’ippica e degli allevatori, dirigeva proprio l’ufficio Unire che erogava i premi e le provvidenze . Il suo nome è legato , opportunamente, a quello di una campionessa di Dormello quale seppe essere Tadolina capace di vincere Elena e Oaks e di sfiorare la vittoria nel Parioli, sconfitta da Bauto con in sella Carlo Ferrari da poco scomparso. E’ stata anche la madre di un campione come Tierceron. Questa corsa è sta vinta lo scorso anno da Extremely Vintage ma prima da Mamma Ela, Aury Touch, Vague Nouvelle che vinse anche l’Elena, Lucky Serena, Sciolina, Magritte e Janestra , tutte ottime cavalle a conferma che la corsa ha il suo valore e spessore, inserita in un fil rouge rosa sul miglio che comprende anche il Milanese Royal Mares e di nuovo a Roma l’autunnale Buontalenta. Nella giornata il turf ricorda anche Paolo Addotta valente allenatore cui è stata dedicata la priva per i GR e Bruno Agriformi , meravigliosa cravache a segno nel derby con Antelami, nel Parioli con Arnaldo da Brescia e Fernet, nel Roma con Bacuco e Astese, nel Milano con Marco Visconti. Gran bella corsa il Tadolina con dieci femmine al via e difficili da separare , soprattutto La Base, Close Your Eyes, Lady Ramon, Party Goer, Prigioniera, Secret Sharp, Tata Pila. Proprio una bella corsa . Come appunto la prova dedicata a Bruno Agriformi che è anche tris sui 2400 e con 12 tre anni al via tra i quali, è un HP, Juamento, Pas Des Chat, Full of Lying, Malibu Roan e tutti gli altri riequilibrati nella chance grazie alla scala dei pesi. Altra tris del pomeriggio il premio Sea Bird (fuoriclasse tra i massimi di tutti i tempi: Derby , Saint Cloud e Arco di Trionfo) con in campo dodici tre anni e oltre sui 1200 e sul dirt . Osservati speciali Il Moro, Diloal, La Principala, Orleans e Blaugrana. Affollata anche la prova per i maiden di tre anni con ben 14 al via sui 2000.
Torna Indietro