QUALITA’ IN PISTA DRITTA , ANZIANI DI VALORE

Venerdì, il pomeriggio della dirittura alle Capannelle. Tradizione ormai ben consolidata.
Saranno quattro le prove in pista dritta e sui 1200 metri mentre le altre due si disputeranno sul dirt. La distanza massima della giornata sarà quella del miglio.
Nove i partenti in media per ogni corsa, un buon segnale costante adesso. Una condizionata di valore, una maiden bene affollata, tre handicap ecco il menu della giornata. In condizionata sui 1200 cavalli di ottimo valore in pista, anziani: Zapel, Trust You, Into The Wild, Zan o’bowney, Mord, Noriac. Davvero molto interessante, già si muovono i primissimi passi verso il Tudini del 20 maggio.
La corsa tris sarà anche questa sui 1200 metri della pista dritta ma per i soli tre anni. Saranno in dieci ma difficili da separare, perizia ben riuscita. Si apre con Ratmusquet ma poi ecco Special Reason, Epomeo, Fuerte Ventura, Django, La Principala, Montepreta insomma un buon lotto di protagonisti che rende incerta, come doveroso, la corsa. 
Torna Indietro