Continua il mese d’oro di Capannelle

Ecco ancora una eccellente domenica a disposizione degli appassionati. Continua il mese d’oro di capannelle. Pomeriggio festivo in cui si recupera il Criterium Femminile che era in programma come noto nel pomeriggio del Premio Roma e che non fu disputato causa il terribile maltempo.
Una occasione importante per le giovani di due anni che vogliono chiudere la stagione con il blasone bene in vista del black type che la listed offre loro. Una corsa che ha sovente lanciato tanto ottime cavalle come successive eccellenti fattrici: Magiustrina, Gabriellina Giof, Dionisia, Biz Bar, Cherry Collect, Kykkachy Queen. Ecco la buona occasione per tutte le protagoniste di questa corsa che sui 1500 metri della pista grande vedrà schierate in gabbia anche gran parte di coloro che erano già pronte per correre ad inizio novembre: Charline Royale, Field of Roses, Close Your Eyes, Franchellebit, Intello Kiss, Interesting Rider Mia Killachy, Nonna Gianna e Red Impact.
Non mancherà lo spettacolo ma anche un eccellente risvolto tecnico. Il pomeriggio, come detto, è ancora uno di quelli da circoletto rosso. Non solo Criterium Femminile ma anche due Hp di tradizione come il Capannelle sui brevi 1200 in pista dritta e il premio Allevamento con ancora le femmine protagoniste ma maggiori di età.
Dal miglio dell’Allevamento si può andare anche subito in razza ad inizio anno nuovo e con il lasciapassare di un buon titolo quale quello di un Handicap Principale vinto come successo a Karvis oppure a Carmen The Best, She Breeze, Cottonmouth o ancora e per due volte a Naxos Beach. Vale la pena esserci e provare come fanno le protagoniste di questa edizione. Saranno in 12 e sarà tris compresa la campionessa uscente Beauty of Art ma, in una forbice da 63 a 50 chili, in alto i nomi di valore non mancano come quelli di Aury Touch, Musa d’Oriente, Mamma Ela, Movees, Alfonsine, Lunastorta, tutte cavalle dai trascorsi tra listed e gruppi seguite poi da The Dreamer, Golden Vocalist, Esoterica, Malelingue e Planarama. Il Capannelle è da sempre sinonimo di spettacolo, quella dirittura di 1200 metri da percorrere in un amen ha sempre emozionato e anche premiato sovente buona qualità. Sarà cosi anche in questa occasione mentre in passato in questa corsa si sono fatti onore ottimi galoppatori come Nil due volte, Kathy Pekan, Sotabrasciet, Bemont Park, Tony Douglas, Lohit oppure Dream Impact. Davvero una prova ambitissima ed anche la ultima occasione di prestigio per vincere prima della prossima primavera sui 1200 in pista dritta che sono possibili solo a Roma e Milano. Ci provano in ben 13 tanto valere la tris: in alto a 63 Harlem Shake in basso a chiudere la rivelazione Robranov a 50,5 ma in mezzo anche un già vincitore del Capannelle come Another Full Power, un laureato di Chiusura come Pensieri e parole, Pericolo Imminente, Into The Wild, Trust in Me, Zan O’Bowney, Alatan Blaze tutti cavalli con i fiocchi come anche Lingering Look, Waylay, Pramani, Stolen Hearth.
Di sicuro sarà emozionante. Due HP, una listed, una maiden e poi altri quattro handicap nel pomeriggio che sarà spettacolare con ancora cinque volte la pista grande in funzione, una invece la pista dritta sempre in erba e poi tre volte il dirt prezioso con la sua illuminazione mentre le distanze andranno dai 1200 ai 2400.
Clicca qui per i partenti
Prossimo appuntamento con il galoppo. martedì 21 novembre
Torna Indietro