GRAN FINALE CON TRIS QUARTÈ E QUINTÈ

Tanti partenti ancora una volta alle capannelle. Un martedì intrigante dal punto di vista agonistico e quindi spettacolare.
Dieci cavalli in media per ogni corsa. Tre saranno le corse maiden ma una vedrà in campo i cavalli di tre anni, saranno più accattivanti ovviamente quelle riservate ai due anni: per le sole femmine scelti i 1800 e con 9 in pista, per i maschi e anche le femmine previsti i 1400 , in gabbia saranno in 12.
Dopo le listed e le condizionate di domenica tornano gli handicap, ben cinque nel pomeriggio e tutti incerti come si conviene alle capannelle. Sei volte si correrà in pista piccola e due sul dirt mentre le distanze andranno dai 1200 ai 2200 metri. Come di consueto fanno capolino i gentlemen e le amazzoni che sono una tradizione costante alle capannelle.
Nel frattempo cresce ovviamente la attesa per il grande derby di trotto di domenica prossima , il galoppo tornerà venerdì e poi ancora dopo una settimana per preparare il suo grande mese con pattern e listed in calendario.
Non ci siamo scordati della tris naturalmente, alle capannelle è una costante. Tocca questa volta anche al quartè e al quintè. Tre anni e oltre e in 12 sulla distanza dei 1600 metri della pista piccola capeggiati in alto da Planarama ma con pronti ad intervenire Mario del Borgo, San Bartolini, Davidia, Infinity Game, Gettyto, Elettronica e in basso Golden Editor
Torna Indietro