PREMIO LYDIA TESIO

Vince L'irlandese Laganore

Il primo dei grandi appuntamenti autunnali del galoppo capitolino è andato in scena in questa suggestiva ultima domenica di ottobre con un pubblico di oltre 4000 spettatori
 
Perno della riunione il Premio Lydia Tesio, attualmente unica corsa nel panorama nazionale a potersi fregiare del massimo grado, riservata alle femmine di tre anni ed oltre sul doppio chilometro della pista grande.
L'affondo imparabile della irlandese Laganore (Fastnet Rock) ha illuminato il plumbeo pomeriggio romano, andando a migliorare il terzo posto rimediato nel concitato finale dello scorso anno. L'allieva di Tony Martin, perfettamente interpretata da Colin Keane, non perdeva d'occhio le mosse della tedesca A Raving Beauty, passata a palo lontano, la sopravanzava di slancio nel tratto conclusivo per concludere agevolmente davanti alla stessa e alla giramondo inglese Absolute Blast; il quarto posto premiava Candy Store, prima delle italiane.
Clicca qui per vedere l’ordine di arrivo
Clicca qui per vedere il video del Premio LydiaTesio
 
Nel Premio Ribot, nel ricordo di Loreto Luciani, vittoria a parziale sorpresa del portacolori Effevi, Time To Choose (Manduro), già vincitore del Presidente della Repubblica a maggio, geniale pennellata di Fabio Branca che in sella all'allievo dei Botti, seguiva le mosse dell'ospite francese Royal Julius, passato poco prima del paletto dei 200 finali, aggredendolo fino ad averne ragione a fil di palo. Al terzo chiudeva l'estremo outsider Aspettatemi, iniziale animatore della contesa, mentre Jalapeno completava il marcatore. Deludenti la femmina del team Godolphin, mai nel vivo della corsa e l'alfiere della Incolix, Greg Pass, vincitore della scorsa edizione.
Clicca qui per vedere l’ordine di arrivo
Clicca qui per vedere il video del Premio Ribot – Memorial Loreto Luciani
 
Nella prova di Gruppo 3 per i velocisti, in memoria di Carlo e Francesco Aloisi, la vittoria andava alla meno attesa dei due allievi di Fazio, My Lea (Dandy Man). La tre anni di Caracciolo restava coperta dietro ai primi fino al chilometro per poi scattare all'esterno dello schieramento e fulminare il ritrovato Zapel in modo più netto di quanto il minimo distacco ufficiale possa far supporre. Al terzo terminava la coraggiosa Imperial Tango mentre deludevano i titolati Plusquemavie e Trust You, completamente a disagio l'altra tre anni targata Godolphin, Wild Bud.
Clicca qui per vedere l’ordine di arrivo
Clicca qui per vedere il video del Premio Carlo e Francesco Aloisi
 
Quando la giornata volgeva al tramonto, facile affermazione di Gold Tail (Dream Ahead), griffe Chimax per il training di Paola Maria Gaetano, nel premio Divino Amore riservato ai puledri; alle sue spalle terminavano Sestilio Jet e Charline Royale.
Clicca qui per vedere l’ordine di arrivo
Clicca qui per vedere il video del Premio Divino Amore
 
All'interno dell'ippodromo si è anche svolto l'evento Vino & Olio in Festa, in supporto al tradizionale Mercato Contadino Castelli Romani, solitamente allestito nel piazzale antistante l'ingresso principale. Fin dalla mattina un profluvio di odori olio ed enogastronomici hanno accolto i numerosi presenti, ben lieti di assaporare le prelibatezze del territorio sotto forma di bruschette, fritti e manicaretti vari.
 
Prossimo appuntamento internazionale domenica prossima, 5 novembre con i premi Roma e Berardelli, ma attenzione perché il galoppo tornerà martedì 31 per una più ordinaria riunione infrasettimanale.
Torna Indietro